La dermatite nei bambini

by in Salute e benessere

La dermatite è un disturbo che può diventare cronico e si manifesta con prurito, secchezza, desquamazione ed eventualmente formazione di vescicole.

È stimato che ne soffra tra il 10 e il 15% dei bambini in quanto la loro barriera cutanea risulta incompleta fino ai 2 anni, per poi scomparire in molti casi con la crescita.

La causa, oltre alla predisposizione, può essere una disfunzione della barriera della cute, ma può essere anche dovuta a fattori ambientali e non di meno può derivare da una disbiosi intestinale (alterazione della flora batterica).

Si localizza di solito su viso, mani, cuoio capelluto, piega del gomito e retro ginocchia. Ora che le giornate di sole e luce sono sempre meno, il problema potrebbe presentarsi ancora più fastidioso.

Inoltre tra i fattori ambientali più attuali spicca l’uso prolungato di mascherine sintetiche e l’eccessivo uso di saponi e detergenti aggressivi.

1. È fondamentale mantenere una buona idratazione cutanea tramite creme specifiche, meglio se su base acquosa priva di profumi e altre sostanze di derivazione chimica.
Sono molto utili quelle che contengono ceramidi o ialuronati in grado di mantenere l’idratazione.

Ottimo l’ uso di oli vegetali in crema per le zone irritate da vento e freddo. Esercitano sulla cute un’azione di barriera filmogena, destinata a proteggere dal contatto con gli agenti irritanti ed a favorire il ripristino delle condizioni fisiologiche ottimali dell’epidermide.
Tale azione barriera è rafforzata dall’uso del burro di Karitè e degli oli di oliva, germe di grano e mandorle; l’estratto di semi di pompelmo poi favorisce il controllo microbiologico. Gli estratti di Camomilla e Calendula, unitamente alla Vitamina E, in virtù delle loro proprietà lenitive ed emollienti, contribuiscono ad alleviare fastidi ed irritazioni.

2. In caso di prurito è bene limitare l’uso di corticosteroidi (che devono comunque sempre essere prescritti dal medico). E’ possibile invece usare creme fitoterapiche a base di Cardiospermum halicacabum: una pianta dalle proprietà antiallergiche antinfiammatorie.

3. Ottimo e l’uso di gel all’aloe, soprattutto se le zone sono molto esteseper avere da subito una sensazione di ristoro ed un’ottima azione idratante e antinfiammatoria.

4. È bene esporsi al sole, ma con protezioni adeguate ed eudermiche. Con i fiori di Bach risulta davvero efficace e migliorativo per la sintomatologia aggiungere qualche goccia del rimedio floreale Crab Apple, sia all’acqua del bagnetto sia alla crema da applicare.
Provate e sperimenterete in prima persona gli ottimi gli risultati. ​

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *